top of page

Conferenze

Sabato pomeriggio

Timeless Heroes: Percorso di Scrittura Trasmutativa
“La guida definitiva per diventare l'Eroe della tua vita”

Interviene: Claudio Bandera



Ora inizio: 15:00
Ora fine: 16:00
Dove: Sala Conferenze

Timeless Heroes è un percorso innovativo di scrittura trasmutativa che va oltre la 
semplice narrazione e ti accompagna nelle profondità del tuo universo interiore. 
Questo approccio terapeutico alla scrittura, ideato da Claudio Bandera, ti permette di 
creare la tua leggenda, ma con un importante valore aggiuntivo: il lavoro interiore 
di trasmutazione degli archetipi personali.
Gli archetipi sono i modelli universali della psiche umana, le figure mitiche che 
rappresentano gli aspetti più profondi di noi stessi, ed è raggiungendo certe 
profondità che potrai accedere alla tua dimensione immaginale, il luogo in cui la tua 
creatività si fonde con la tua conoscenza interiore. 
Timeless Heroes è un percorso unico che ti guiderà attraverso le tappe del Viaggio 
dell'Eroe, la trama narrativa su cui sono stati intessuti i più grandi capolavori 
cinematografici, letterari e mitologici.
Varcando la soglia del tuo mondo straordinario, l’Eroe che vive in te, scoprirà come 
trasformare i nemici in alleati, i difetti in virtu', gli ostacoli in opportunità e la paura
di morire in coraggio di rinascere dalle proprie ceneri.
Insieme andremo alla ricerca del tuo Elisir, per sanare quel conflitto interiore che ti 
trattiene dal manifestare il tuo massimo potenziale; ti aiuterò a riconoscere e integrare
quelle ombre che attendono solo di essere viste, comprese e amate, come ogni altra 
parte di sé.
Attraverso Timeless Heroes potrai finalmente diventare l’Eroe protagonista della 
tua vita e tornare a sbocciare come un fiore in primavera, per far dono al mondo 
della tua fragranza, unica e inimitabile

Ben Essere per Educare Consapevolmente




Ora inizio: 16:00
Ora
 fine: 17:00
Dove: Sala Conferenze

Interviene: Lucia Suriano

Titolo 1


Insegnanti e genitori che si occupano di avere cura del proprio benessere sono in grado di generare processi educativi sani e a loro volta di far fiorire le vite dei figli e degli alunni come giardini rigogliosi senza ripararli sempre dalle intemperie, ma rendendoli capaci di attraversare la vita in tutte le sue sfumature di colore da quelle più brillanti a quelle più scure.
Proveremo a capire come e perché dare CORPO alla consapevolezza sia un terreno da solcare  e coltivare per una società civile carica di valore in un tempo dove tutto sembra essere usa e getta.

Riconciliazione Ecologica, la Via del futuro

Intervengono:

 

Angela Danisi

“Tutto è in relazione, tutto si trasforma. Responsabilità degli umani”

 

Ruggiero Maria Dellisanti

“Il Parco sul fiume Ofanto tra realtà e riscoperta"

 

Antonello Fiore

"Affrontare le criticità ambientali"

 

Mimmo Lorusso

"Conoscere per valorizzare ed educare"

 

Modera:  Pino Curci Giornalista

 

Ora Inizio 17:00

Ora Fine   19:00

Dove; Sala Conferenze

Domenica mattina 

Shiatsu: vitalità e movimento.

Interviene: Alberto Scattarelli

Ora inizio: 10:00
Ora fine: 11:00
Dove: Sala Conferenze

Lo Shiatsu, così come lo Yoga, lavora per riattivare e migliorare la naturale vitalità personale, muovendo il Ki (Prana in sanscrito) e favorendone la circolazione in tutto il corpo.
La ricerca del movimento quindi, diventa uno strumento essenziale per ritrovare il ben-essere e rappresenta un importante punto di contatto tra queste due Discipline apparentemente diverse tra loro.
Durante il Seminario divulgativo, invece, avremo modo di scoprire alcuni dei numerosi e preziosi richiami dello Shiatsu e dell’approccio energetico nella pratica dello Yoga.

 L'Ayurveda e lo Yoga, salute e gioia di vivere

Interviene: AMADIO BIANCHI 

Ora inizio: 11:00
Ora fine: 12:00
Dove: Sala Conferenze

l'Ayurveda, in occidente, è stato per molto tempo considerato una scienza esoterica. Eppure si tratta di una scienza della vita, pratica e soprattutto semplice, ed i suoi principi sono universalmente applicabili a tutti gli aspetti del nostro quotidiano. Una scienza che si occupa di ogni elemento ed ogni aspetto della vita umana, e non solo, offrendo una visione approfondita, affinata nell'arco di molti secoli, a beneficio di tutti coloro che cercano una vita in armonia con la natura, una vita di pace e longevità. La scienza dello yoga, oggi popolare in tutto il mondo, è fortemente e intimamente connessa con l'Ayurveda e con tutta la medicina naturale ad essa collegata. Le due scienze, viste in modo differenziato in un occidente abituato a scindere e classificare, sono in realtà un unica cosa che risale alla ricerca e alla saggezza antica dei Rishi e alla loro coscienza cosmica. Un unica visione, appunto, semplicemente tradotta in "Scienza della vita"

OSTEOPATIA BIOENERGETICA INFORMAZIONALE
Dalle Mani al Cuore della Salute

Interviene: Antonio Legrottaglie

Ora inizio: 12:00
Ora fine:   13:00
Dove: Sala Conferenze

Questo nuovo approccio integrato apre le porte ad un innovativo percorso manuale
che considera il corpo nel suo complesso multidimensionale, libero da qualsiasi
forma di separazione, dove l’approccio manuale si evolve verso un concetto più
ampio,   recuperando   le   antiche   conoscenze   dell’Alchimia,    incontrando   e
abbracciando le scoperte scientifiche moderne della PNEI,  dell’Epigenetica, della
Fisica Quantistica e della Biofisica    . 
Le   Mani,   da   strumento   del   fare,   diventeranno   strumento   di   ascolto   dei  flussi
energetici vitali e tramite l’attivazione all’Energia Scalare (metodo Summa Aurea), ti
permetterà di comprendere la causa dei disturbi, a diversi livelli di coscienza, fino a
raggiungere uno stato di profonda Consapevolezza e Connessione con la tua  Anima,
Pura Essenza, coltivando e recuperando il Sentire del Cuore.
Al termine della conferenza potrai partecipare ad una     pratica energetica di gruppo,
dal nome Connessione al campo del Cuore,  per sperimentare questa connessione e
cominciare a sentirne gli effetti unici di questo approccio.

Domenica pomeriggio

VaruthaKriya, azione di Protezione e la decisione che non fallisce mai: il Sankalpa.  

Interviene: Emy Blesio
Modera: Mariella Cuoccio 

Ora inizio: 15:00
Ora fine:  16:00
Dove: Sala Conferenze

VaruthaKriya, azione di Protezione e la decisione che non fallisce mai: il Sankalpa.  
Varutha Kriya ti permette di conoscerti profondamente ed eliminare i tuoi problemi, difenderti dalle negatività che provengono dall’esterno e, nel frattempo, ti insegna a espandere la positività e benessere che a poco a poco cambiano beneficamente anche l’ambiente intorno.  Una particolare tecnica che si utilizza per il conseguimento di un ottimale equilibrio psicofisico.
Questa azione di protezione si attua gradualmente passando attraverso l’affioramento indotto di problematiche immagazzinate nell’inconscio, al bilanciamento delle due polarità, positiva e negativa, fino al raggiungimento di uno stato di espansione della tua personalità depurata da tensioni e problematiche.
Il Samkalpa è quella decisione importante immessa nel nostro INCONSCIO con determinazione e sentimento, affinché possa eliminare quanto di poco accettabile, di negativo, di indesiderabile, è in noi.  Il Samkalpa è forse l'unica decisione che si può inserire, con pratica adeguata, direttamente e volutamente nell’INCONSCIO….

Natura a scuola o scuola in natura - Prospettive, benefici e buone pratiche

Intervengono:
Prof.Michelangelo Filannino, Dirigente scolastico
Giovanni Pistillo, Liceo Scientifico "R Nuzzi" - Andria
Davide Porro, scuola parentale "C.Naranjo" - Andria

Modera:  Maria Gaia Merra, docente I.C. "Giovanni Paolo II"

ore inizio 16:00 

ore fine    17:00


Dove: Sala conferenze


Come le attuali ricerche neuroscientifiche insegnano, siamo esseri tri-cerebrati, ma viviamo solo con una parte del nostro potenziale. La Scuola ha perpetuato un metodo di apprendimento che pone al primo posto la memorizzazione di conoscenze e tecniche che si presuppongono valide per entrare nel mondo del lavoro. Sin dall’inizio dell’era industriale la scuola insegna a stare fermi, ricevere ordini, abituarsi a svolgere compiti ripetitivi; nell’epoca imprenditoriale, cibernetica, la scuola si muove nel senso limitato di ciò che conviene al mercato. La tragedia del nostro tempo, di questi ultimi anni, è la mercificazione di tutto, di educare per il mercato e dal mercato.
La didattica inoltre, si svolge quasi totalmente nel contesto dell’aula, impedendo ai bambini la possibilità di sperimentare a partire dalle percezioni del corpo in movimento, a contatto con stimoli diversificati che solo un contesto “outdoor” può offrire. L’aumento esponenziale di bisogni educativi speciali e dei disturbi specifici dell’apprendimento costituiscono un corollario significativo rispetto ai bisogni evidenziati. Progettare unità di apprendimento, valorizzando la didattica per competenze, può trovare nei contesti all’aperto un valido catalizzatore, se questa formazione del docente è accompagnata contestualmente da un costante lavoro di auto-analisi e conoscenza di sé. Da tempo si parla di educazione interpersonale o di cambiamento di atteggiamenti, ma la comprensione di se stessi va oltre le formule o le tecniche e costituisce un aspetto potenziale in ogni momento della nostra vita.
Come possiamo recuperare un modo naturale di fare scuola, di apprendere?
Non si tratta solo di progettare orti e uscite didattiche; ancora più provocatoriamente si potrebbe dire che non si tratta solo di progettare, ma di recuperare una spontaneità, una fiducia nell'autoregolazione organismica che abbiamo perduto e che ci consentirebbe, in quanto genitori e insegnanti, di “so-stare” nella relazione educativa, indipendentemente dal contesto (in natura o in un'aula scolastica tradizionale). Riportare la natura a scuola significa recuperare innanzitutto un patrimonio di relazione, dell'io-tu: esattamente come ci si può prendere cura di una pianta, o di un essere vivente, sono necessari alcuni ingredienti, come la pazienza, la lentezza dei ritmi di apprendimento, la specificità delle azioni educative,  che sono stati purtroppo assoggettati alle logiche della competitività del fare scuola. Di fronte al proliferare di realtà educative che cercano al di fuori del contesto istituzionale una soluzione alla crisi dell'educazione e della società, la scuola può ripensarsi nelle sue pratiche, creando ponti, costruendo comunità educante con le realtà del territorio, realizzando unità di apprendimento che mettano al centro la natura negli obiettivi, quanto nei processi stessi.

Yoga nella Vita scolastica

 

Saluti   Gabriella Catacchio

Dirigente scolastico - I. C. Pietro Mennea Barletta

 

Intervengono:          

 

Gisa Francischelli

Docente e autrice del libro ‘La Gioia di Crescere con lo Yoga.

 

Amalia Balducci

Dirigente Scolastico –I. C. Marconi- Carella Canosa di Puglia

 

Lilla Bruno

Dirigente scolastico - I. C. Jannuzzi Di Donna Andria

 

Antonio Diviccaro

Dirigente scolastico - I. I.S.S. Leontine e Giuseppe De Nittis Barletta

 

Modera:  Maria Fiorella

Giornalista – Antenna Sud

ore inizio 17:00
ore fine    19:00

Dove: Sala conferenze

bottom of page